Cumulus Humilis

Cumulus (Cu)

I cumuli sono classificati come nubi basse anche se per questioni di pertinenza possono essere inseriti nella categoria delle nubi a sviluppo verticale dato che tutta la famiglia dei cumuli è caratterizzata dalle correnti verticali predominanti che danno vita a queste nubi. Verranno ora elencati e illustrati i tipi più comuni di nubi cumuliformi.

 

Cumulus Humilis

Detti anche "cumuli di bel tempo". Si presentano come soffici batuffoli di piccole dimensioni dotati di ombra propria. Non generano precipitazioni.

 

Previsione empirica: se permangono nel cielo in questo stadio del loro sviluppo il bel tempo rimarrà immutato. Se seguono un fronte freddo potrebbero seguire anche tre o quattro giorni di bel tempo.

Cumulus Mediocris

I cumuli mediocri si presentano più grandi degli humilis; la maggior attività delle correnti verticali conferisce al cumulo un aspetto più grande e compatto con ombre più scure alla base piatta che comincia quindi a delinearsi in modo più netto. Non danno luogo a precipitazioni.

 

Previsione empirica: la presenza di queste nubi indica che l'atmosfera ha una instabilità moderata. Se ritroviamo i mediocris già sviluppati durante la mattinata potrebbero trasformarsi in rovesci o temporali durante il giorno, specie vicino ai rilievi montuosi. Se questo rappresenta il loro massimo stadio di sviluppo a metà pomeriggio e vengono poi sostituiti da altocumuli densi (cumulogenitus) significa che il tempo rimarrà stabile anche in serata.

Diverso il discorso se ritroviamo cumuli mediocri e altomcumuli insieme, ma questi ultimi non sono collegati al dissolvimento dei mediocris. In questo caso l'atmosfera è molto instabile ed eventuali rovesci o temporali potrebbero formarsi in zona.

Cumulus Congestus

I cumuli congesti si presentano rigonfi e turbolenti con la base scura molto marcata, hanno uno sviluppo verticale superiore a quello dei mediocris e testimoniano che è presente un'elevata instabilità atmosferica. Dai congesti più grandi talvolta si originano rovesci di pioggia.

 

Previsione empirica: con questo tipo di nube i rovesci diventano probabili ed è anche possibile la trasformazione della nube in un cumulonembo temporalesco. Come tutte le nubi termoconvettive, in assenza di fattori esterni come perturbazioni in transito, la loro attività è maggiore durante le ore pomeridiane e della prima sera.

© Isobare 2015 - Leggi il disclaimer per informazioni su condizioni e utilizzo del presente sito.