Cumulonimbus Calvus

Cumulonimbus (Cb)

Cumulonimbus Capillatus Incus

I cumulonembi sono le più imponenti nubi presenti in troposfera. La base di queste nubi parte dai livelli più bassi tra i 1000 e i 2000 mt. e si spinge talvolta ai limiti superiori della troposfera. Non è infrequente trovare le sommità dei cumulonembi superare i 10.000-12.000 metri, sulle regioni equatoriali anche molto di più, data l'altezza della troposfera a quelle latitudini.

 

 

Cumulonimbus Calvus

 

Questo tipo di cumulonembo rappresenta il primo stadio di una giovane cella temporalesca quando ancora le correnti ascensionali dominano l'intera struttura della nube. Si presenta come un grosso ammasso che alla vista da l'impressione di "panna montata". Durante il giorno il denso vapore conferisce alla nube una luce molto bianca, mentre se ci troviamo in vicinanza potremo osservare una base estremamente scura di colore blu violaceo o quasi nera. Al di sotto di questa nube sono già in atto rovesci di pioggia ed è presente l'attività elettrica tipica dei temporali.

Cumulonimbus Capillatus Incus

 

Questa nube è l'evoluzione successiva del calvus, col passare dei minuti la nube raggiunge la massima altezza possibile nella troposfera. Le condizioni termodinamiche oltre la troposfera impediscono una ulteriore ascesa delle correnti che si fermano e divergono lateralmente trascinate dalle correnti ad alta quota. Questa sorta di "barriera termica" crea l'incudine sovrastante il cumulonembo; capiamo a questo punto che siamo di fronte ad una cella temporalesca in piena maturità. Al di sotto di essa troviamo sicuramente piogga e talvolta anche grandine, raffiche di vento, lampi e tuoni. Il cumulonembo è la nube temporalesca per eccellenza.

© Isobare 2015 - Leggi il disclaimer per informazioni su condizioni e utilizzo del presente sito.